Requisiti acustici passivi degli edifici (collaudo acustico)

La progettazione acustica in edilizia richiede:

  • Un attento studio della interazione tra prestazioni termiche ed acustiche
  • Una progettazione organica e dettagliata delle soluzioni di involucro e di partizione interna
  • Un’esecuzione accurata delle soluzioni progettate
  • Un attento controllo tecnico in corso d’opera
REQUISITI ACUSTICI PASSIVI DEGLI EDIFICI (COLLAUDO ACUSTICO) - Corsi Sicurezza Tini

VALUTAZIONE DI CLIMA ACUSTICO

La valutazione di clima acustico ha lo scopo di quantificare il livello dei rumori presenti nell’area oggetto di trasformazione e verificarne la conformità con le prescrizioni dettate dal DPCM 14/11/1997 intitolato “Determinazione dei valori limite delle sorgenti sonore”, relativamente alla classe d’uso del territorio.

La valutazione di clima acustico è imposta dalla legge quadro sull’inquinamento acustico n. 447 del 26 Ottobre 1995 ed è necessaria per il rilascio delle concessioni edilizie. Le valutazioni di clima acustico hanno quindi lo scopo di valutare le emissioni rumorose presenti in un’area, prima di realizzare una certa tipologia di opere.

COLLAUDO ACUSTICO DEGLI EDIFICI

La legge richiede il rispetto dei requisiti acustici del DPCM 5/12/97 non soltanto nella fase della progettazione ma nella realtà, in opera.
Il rispetto di questi limiti deve essere verificato una valutazione tecnica basata su misurazioni fonometriche in loco.

QUALIFICHE

Qualifica di tecnico competente in acustica ambientale (L. 447/95) riconosciuto con Deter. Dir. Reg. Piemonte n. 466/DB10.04 del 18/04/2012.

Per richiedere informazioni e ricevere un preventivo personalizzato
compila il form, oppure invia una richiesta all’indirizzo mail segreteria@tini.to.it oppure contattaci al numero 011.911.41.19

X